LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Il Lamezia Demofest ai Camillorè e i Tom Phillips Bangura
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 9313 volte  
 
Lamezia Terme - Ex equo a sorpresa al “Lamezia Demofest 2010”, finale nazionale di “Demo l’Acchiappatalenti” di Rai Radio1, la prestigiosa manifestazione ideata e condotta da Michael Pergolani e Renato Marengo che anche quest’anno ha portato sull’imponente palcoscenico della terza città della Calabria il meglio delle proposte che il fortunato show di Radio1 ha programmato negli ultimi dodici mesi. La giuria composta da giornalisti, musicisti ed esperti di settore ha decretato due vincitori: I Camillorè di Bari e i multietnici Tom Phillips Bangura di Firenze, due band che hanno sin dalla prima serata conquistato pubblico e critica. Per la prima volta il Riccio d’Argento di Gerardo Sacco per il “Lamezia Demo’s Award – The Best of the years”, titolo di migliore nuova proposta italiana del 2010, è stato consegnato dal sindaco Gianni Speranza a due gruppi che rappresentano la punta di un gigantesco iceberg di autori, compositori e bravissimi musicisti, che affidano a Demo sogni e ambizioni.Difficile il compito della giuria, vista l’elevatissima qualità delle band in gara. I vincitori hanno superato altre quattro band finaliste, selezionate tra oltre 500 demo trasmessi dal celebre programma musicale di Radio1: i Kramers di Genova, i Bloom Fly di Firenze, Matteo Ceci di Terni e le raffinatissime Shootin’s Star di Roma. L’evento, organizzato da Ruggero Pegna, in collaborazione con il Comune di Lamezia Terme e Palco Reale di Gianni Sergio, è divenuto, in soli cinque anni, uno dei maggiori appuntamenti della nuova musica italiana, sicuramente l’evento più ampio e di maggior successo del mondo degli esordienti di talento. Con il Demofest, Lamezia si è confermata capitale della musica emergente di qualità, la vetrina più ricca e importante della creatività musicale italiana, capace di dare spazio a tutti quei veri talenti normalmente esclusi dai circuiti commerciali e da ogni possibilità di mettersi in luce. Si è conclusa, così, con un ennesimo bagno di folla, un’edizione strepitosa caratterizzata anche dal “Premio Etno” alla Peppa Marriti Band di Santa Sofia d’Epiro (Cosenza), scelta come migliore proposta di musica etnica del 2010 e dai premi per l’ Hip Hop agli Smooth B di Avenza (Massa Carrara) e per la “Best Performer” ad Erene di New York, cantante esile e “possente” che ha incantato il numerosissimo pubblico. Applausi ed entusiasmo per tutti gli ospiti intervenuti. Una nota particolare va a Ron, che ha fatto cantare il numerosissimo pubblico con tutti i suoi successi ed ha duettato con la cantante di una delle band in gara, i Bloom Fly di Firenze, sulle note di “Vorrei incontrati fra cent’anni”. Tra pianoforte e chitarra, Ron ha sfoderato tutte le perle della sua eccezionale e intramontabile discografia, raccontandosi con la solita sensibilità a un pubblico attento ed entusiasta. Accoglienza strepitosa anche per il Genio, la giovane e originale band di “Pop Porno” e per gli acclamatissimi Velvet, che hanno mandato in delirio tutti i giovanissimi con la loro “Boyband” e le numerose hit già collezionate. Emozionante la performance di Chiara Ranieri, la giovane crotonese finalista di X Factor che ha cantato due brani di Mia Martini, in un angolo che il Demofest 2010 ha voluto dedicare alla grande interprete calabrese nel quindicesimo anniversario dalla sua scomparsa. La finalissima è stata aperta da MY di Lamezia Terme, una dolce e grintosa cantante lametina di cui certamente sentiremo parlare. Dalle registrazioni live effettuate, saranno realizzati alcuni speciali di Demo che andranno in onda su Radio1 nella ripresa autunnale della trasmissione. Prevista anche la realizzazione di diversi speciali televisivi. L’immersione musicale nel Demofest 2010 si è conclusa con uno straordinario successo. Appuntamento al 14, 15 e 16 luglio 2011 con la sesta edizione. Michael Pergolani, Renato Marengo e l’organizzatore Ruggero Pegna, visibilmente soddisfatti, hanno già confermato le date della prossima edizione per la quale, assicurano, non mancheranno grandi ospiti e novità. “Il Lamezia Demofest - dicono – è la più bella realtà della musica italiana. Vista la condivisione del progetto da parte del sindaco Gianni Speranza, dell’ intera amministrazione della città e, soprattutto, dell’incredibile pubblico e dei giovani, il lavoro per la nuova edizione è già partito in modo che possa essere un sesto anno davvero esplosivo!”
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Redazione |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb