LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Tognazzi, Muti, Angiolini e Papaleo saliranno sul palco del Politeama
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 8006 volte  
 
Lamezia Terme - Teatro napoletano, commedia brillante, drammaturgia contemporanea, teatro per ragazzi. Si accendono i riflettori sulla stagione di prosa 2010/2011 messa a punto dall'Amministrazione comunale con un cartellone che coniuga novità, attesi ritorni ed esclusive regionali. Dieci gli appuntamenti della nuova stagione che prenderà il via il 27 novembre e che vedrà sul palco del Politeama nomi importanti dello spettacolo come Gianmarco Tognazzi, Ornella Muti, Rocco Papaleo e Ambra Angilioni, oltre a tanti giovani attori. Ieri la presentazione della rassegna al teatro Umberto, con l'assessore alla cultura Tano Grasso, affiancato dal direttore artistico Angela Dal Piaz, dal sindaco Gianni Speranza, dagli assessori Giusi Crimi, Rosario Piccioni e Aldo Ferrise e dal dirigente Franco Costanzo.
«Per il terzo anno presentiamo la stagione al Politeama – ha detto Dal Piaz – una scelta che è l'espressione della volontà di mantenere fede a un impegno con una comunità che da due anni partecipa con entusiasmo a questo straordinario momento di incontro collettivo che è il teatro». Dal Piaz ha poi presentato il programma: il 27 e 28 novembre si inizia con "Eduardo: più unico che raro", di Eduardo De Filippo con Rocco Papaleo; il 5 e il 6 dicembre una compagnia di giovani attori presenterà "Riccardo III" di Shakespeare; l'11 e il 12 dicembre sarà la volta di "Cirk, il teatro del circo" con 5 attori, giocolieri e acrobati: uno spettacolo per tutte le età che sarà presentato anche in due matinèe. Lunedì 13 dicembre, festa di Santa Lucia, è prevista inoltre una breve animazione aperta al pubblico con la presentazione del lavoro del laboratorio tenuto dalla compagnia. Il 20 e il 21 dicembre andrà in scena "L'ebreo" con Ornella Muti, Pino Quartullo e Emilio Bonacci; l'8 e il 9 gennaio 2011 sarà la volta di "Die panne ovvero la notte più bella della mia vita" con Gianmarco Tognazzi e Bruno Armando; l'8 e il 9 febbraio "Sogno della notte di mezza estate" di Shakespeare con una compagnia di giovani attori; il 15 e il 16 febbraio sarà la volta de "L'inganno" con Glauco Mauri e Roberto Sturno"; il 22 e il 23 febbraio andrà in scena "Girgenti amore mio" con Gianfranco Jannuzzo, mentre il 28 febbraio e primo marzo sarà la volta di "I pugni in tasca" con Ambra Angiolini e Pier Giorgio Bellocchio. La stagione si chiuderà il 12 e 13 marzo con "L'oro di Napoli" con Gianfelice Imparato e Luisa Ranieri
«È un cartellone di indubbio valore – ha sottolineato l'assessore Grasso – in cui il Comune ha investito molto». Nel suo intervento Grasso ha fatto un accenno alla sua bozza di programma culturale. «Il mio rammarico – ha detto Grasso – è che la maggior parte dei "contributi" che ho ricevuto dalle associazioni ha fatto riferimento ai soldi, e cioè quanto il Comune erogherà alle associazioni. Mi sarei aspettato invece più contributi sulla politica culturale, cosa che ha fatto solo Ruggero Pegna». Nel suo intervento, il sindaco Speranza ha invece evidenziato come nel 2011 potrebbe anche non esserci la stagione teatrale, a causa dei forti tagli del governo.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Luigina Pileggi |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb