LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Il cantautore calabrese Torchia chiude la rassegna "Piovono libri"
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 6964 volte  
 
Lamezia Terme - È stato il cantautore calabrese Carmine Torchia a chiudere giovedì a Palazzo Nicotera la manifestazione "Ottobre piovono libri", organizzata dal Comune ma promossa da diversi enti istituzionali nazionali in sinergia tra loro. Per chiudere il cartellone Torchia ha per la prima volta presentato il suo libro "Piazze d'Italia – sulle tracce di De Chirico", frutto del tour fatto tra locali e piazze nel 2008 e che fino a ora non aveva mai avuto una vera e propria presentazione, dato che nell'ottica del suo teatro-spettacolo il cantautore ha fino a ora inserito i frammenti del suo libro come parti recitate tra una canzone e l'altra. E di frammenti veri e propri in effetti si parla. Impressioni, riflessioni, ritratti a matita e "a penna". Questo è il libro di Carmine Torchia, una sorta di taccuino di viaggio, di reportage fatto a finestre che ci mostra anche il suo modo di vedere la vita, le persone ma anche gli spazi e l'architettura, visto che è un architetto mancato con tanto di laurea. Nove mila chilometri, 130 ore di viaggio 34 città: questo è il percorso del libro.
«Se c'è una cosa che il viaggio mi ha fatto capire – afferma Torchia nel libro – è senza dubbio che al mondo esiste una gamma d'umanità vastissima; non che prima ne fossi incosciente, è soltanto che grazie a Piazze d'Italia ne ho potuto avere conferma. Mi sono misurato con la mia capacità di adattamento, che è sempre stata forte, in tutta sincerità, ma anche con il mio senso pratico e organizzativo, che al contrario sono sempre stati manchevoli, come quegli impiegati che hanno preferito l'assenteismo a una cultura onesta del lavoro».
Ad ascoltarlo nel cortile di Palazzo Nicotera sono accorsi in tanti, nonostante la serata autunnale diventasse sempre più pungente. Accompagnato dal musicista Peppe Costa, Torchia ha suonato brani del suo cd ma si è anche dedicato a cover di artisti come De Andrè che non hanno fatto per nulla rimpiangere l'originale. La voce di Torchia tanto calda, quanto dolce e melodica, ha poi intonato alcune poesie di Franco Costabile che fanno parte di un lavoro "Meridione" in realtà mai venuto alla luce.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb