LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Premio Anthurium a Francesco Bevilacqua
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 7842 volte  
 
Lamezia Terme - A Francesco Bevilacqua, avvocato, giornalista e scrittore ambientalista il premio "Anthurium" di quest'anno. Bevilacqua da anni si dedica alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio naturalistico della nostra regione. Il riconoscimento verrà consegnato nel corso della 23ma edizione del premio nel prossimo dicembre al Teatro Grandinetti.
Francesco Bevilacqua è lametino e vive nella sua città dov'è avvocato amministrativista e civilista. Un mestiere impegnativo che non gli ha impedito di coltivare molteplici interessi. Bevilacqua infatti è giornalista pubblicista, fotografo naturalista e scrittore che in tutte le sue opere ha scelto di raccontare e di far scoprire ai lettori le bellezze della terra di Calabria. Gli angoli più suggestivi della regione sono stati scoperti e studiati con grande attenzione e passione, ma soprattutto con deferente rispetto. Dal Pollino all'Aspromonte, non c'è valle o monte o fiume che Bevilacqua, da buon trekker, non abbia percorso; non c'è bosco o macchia che non abbia registrato, catalogando le diverse tipologia di flora e fauna.
Questi i motivi per cui il centro studi "Anthurium" guidato da Francesco Ruberto ha scelto il professionista lametino come destinatario del premio per la sezione Calabria. Per Ruberto «Bevilacqua è un profondo conoscitore, estimatore delle risorse del nostro territorio, naturalista che con le sue tante iniziative punta ad unico obiettivo: far conoscere le bellezze della natura calabrese prima di tutto a noi che viviamo in questa regione e poi al resto del mondo. Ambientalista convinto e solo per passione, proprio per il carattere disinteressato della sua attività a favore del patrimonio naturalistico locale, riteniamo», ha sottolineato Ruberto, «che Francesco Bevilacqua sia un calabrese da premiare e da prendere ad esempio».
Francesco Bevilacqua è attivo nel volontariato ambientalista con le maggiori associazioni del settore (Wwf, Italia Nostra, Cai, Fai); ama definirsi «cercatore di luoghi dimenticati», descrive il suo modo di viaggiare come «una forma di travaso tra la mia anima e l'anima dei luoghi». Sui temi dedicati alla riscoperta dei parchi, del paesaggio, delle bellezze naturali calabresi ha scritto tredici libri; altri tre li ha dedicati al rapporto tra uomo e natura.
Suoi articoli e sue foto sono apparsi su giornali e riviste specializzate. Dirige per la casa editrice Rubbettino la collana "Gli Scarabei". In qualità di esperto di storia, estetica e cultura del paesaggio ha partecipato alla redazione del Piano territoriale di coordinamento della provincia nel gruppo diretto dal professor Pier Luigi Cervellati, redigendo una parte della relazione introduttiva dedicata alla natura dei luoghi.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb