LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
I ragazzi del "Nicotera" in consiglio regionale
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 7084 volte  
 
Lamezia Terme - «Nel vostro percorso di vita, che vi auguro più brillante possibile, non guardate alla politica come qualcosa di distante da voi o solo finalizzata al voto. La politica, nel senso più nobile è invece molto altro: significa istituzioni, governo, ovvero tutto ciò che quotidianamente vivete e con il quale vi confrontate». Così il presidente del consiglio regionale Franco Talarico, con l'orgoglio di parlare «dall'aula consiliare più bella d'Italia», ha accolto una delegazione di studenti dell'Istituto comprensivo "Giovanni Nicotera" di Lamezia in visita a Palazzo Campanella, sempre più aperto al mondo della scuola.
I giovani, accompagnati dal preside Felice Caruso e dai professori Francesco Sposato, Rita Carrieri, Anita Cristaudo e Antonio Fragale, con il presidente del consiglio d'istituto Giovanni Gallio, hanno ascoltato con interesse e curiosità le parole e i suggerimenti del presidente Talarico (presenti anche i dirigenti Ester Latella e Franco Criaco e il capo gabinetto Pasquale Crupi).
«Abbiamo voluto aprire sempre più alle giovani generazioni questa sede, la "Casa dei calabresi", perchè è qui che si decidono le sorti dell'intera comunità civile attraverso la formazione delle leggi e i provvedimenti che orientano la vita dei cittadini», ha dichiarato ancora Talarico, «è qui che si sviluppa quel rapporto tra maggioranza e minoranza che è parte fondamentale del processo democratico del quale dovrete essere sempre più protagonisti. Ed è con questo spirito», ha concluso il presidente della massima assemblea elettiva calabrese e lametino Doc, «che vi invito a puntare sulla formazione, la scuola e l'educazione quali momenti essenziali per la costruzione del vostro futuro, e quindi anche per lo sviluppo di una terra sana e positiva».
Infine, invitando a riflettere sull'importanza di due ricorrenze importanti come i 40 anni dell'istituzione delle Regioni e il 150mo anniversario dell'Unità d'Italia, «tappe significative per comprendere da ove siamo partiti e dove siamo arrivati», Talarico ha salutato gli studenti con l'augurio «che questo tour al Palazzo Campanella di Reggio resti sempre scolpito nel cuore».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb