LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Un testo unico della cultura per premiare i lettori
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 6643 volte  
 
Lamezia Terme - «La cultura è il motore dello sviluppo ed è al centro della vita quotidiana ed anche del sistema economico. Il presidente Scopelliti parla sempre di rivoluzione culturale come premessa di un obiettivo cambiamento della nostra Regione». L’ affermazione parte dall’ assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri che ha chiuso la terza “Fiera del libro calabrese”, organizzata da don Natale Colafati, presidente di Sinergie Culturali, in collaborazione con la Libreria Biblos di Lamezia Terme. In quest’ ultimo appuntamento culturale l’ assessore Caligiuri ha illustrato in modo organico le linee portanti della politica culturale della Regione finalizzate a fronteggiare le principali emergenze calabresi: l’ emergenza economica, l’ emergenza criminalità, l’ emergenza democratica, l’ emergenza culturale che sottende ed unifica tutte le altre.
La Regione, per affrontare tale situazione, si è attivata per promuovere una serie di interventi tra cui quello sulle scuole «dove - ha affermato Mario Caligiuri - abbiamo lanciato la discussione di un Libro verde per intervenire sui nodi strutturali dell’ educazione a partire dagli apprendimenti il cui livello, nel Sud, è il più basso d’ Italia. Perciò - ha proseguito - stiamo cercando di aumentare il tasso di innovazione, ridurre la dispersione scolastica, migliorare gli edifici investendo 42 milioni di euro». A ciò si aggiunge il recupero di mille insegnanti precari con un investimento di 9 milioni di euro, l’ attenzione al mondo della ricerca per il quale si è promosso un bando per 14 milioni di euro, la discussione in atto, per il 14 e 15 dicembre, con i paesi del Mediterraneo su come internazionalizzare la ricerca della nostra regione, lo stanziamento di 1 milione di euro per le minoranze linguistiche che rappresentano un grande valore culturale della regione in quanto l’11% dei comuni calabresi fa parte di questa area. In questo quadro di iniziative non manca la valorizzazione dei beni culturali e delle biblioteche calabresi che raccolgono oltre 2 milioni e mezzo di volumi e di cui sarà presentato prossimamente il portale e la preparazione di un Testo Unico della Cultura per premiare i lettori anziché gli editori al fine di innalzare gli indici bassi dei lettori, specie calabresi. L’ importante però cercare di valorizzare «quello che c’ è in Calabria rendendo produttivi gli investimenti, trattenendo la ricchezza prodotta nella regione, aumentando la produttività all’ interno e mantenendo il prodotto interno lordo (Pil) in modo che si crei finalmente una Calabria unita dove ogni calabrese possa realizzare il suo sogno americano». La promozione della cultura si realizza,tra l’ altro, attraverso la lettura sulla quale si è imperniata la terza “Fiera del libro calabrese” che, secondo Caligiuri, sarà sostenuta, nella prossima politica del libro, con adeguati finanziamenti considerata, soprattutto, la massiccia partecipazione degli studenti ( circa 700), provenienti dalle varie scuole della Calabria. Aumentare sempre più il numero dei lettori «è fondamentale - ha asserito Caligiuri - perché, chi possiede più parole, ha più idee, conosce meglio la realtà, può vivere più consapevolmente la propria vita e sviluppare il pensiero critico specie in una società di informazione qual è quella odierna». Concetti pienamente condivisi dal vescovo di Lamezia Terme Luigi Cantafora per il quale «la cultura dà la capacità di vivere i valori della vita con nuovo entusiasmo e di costruire una società a misura d’ uomo uscendo dal nichilismo che ormai sta invadendo la nostra società». Don Natale, soddisfatto per il felice esito della terza “Fiera del libro calabrese”, ha rimarcato l’ importanza della lettura intesa come crescita umana, personale e comunitaria, come impegno e maturità cristiana e ha concluso dicendo che come prete, dotato di una fede forte «non ha paura della cultura ma dell’ ignoranza».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Lina Latelli Nucifero |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb