LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Il Museo archeologico oggi si trasforma in una sala concerti
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 6483 volte  
 
Lamezia Terme - La musica comincia alle 10 di oggi con una lezione del maestro Pasquale Scaramuzzino ai ragazzi. E continua dalle 20 a mezzanotte nel Museo archeologico al San Domenico che si trasforma in uno straordinario palcoscenico. Alle 20 le "Voci del Medioevo" del coro Ancillae Domini con la proiezione delle principali abbazie calabresi; alle 21 musica classica dell'Istituto "Sebastiano Guzzi", alle 22 è prevista ancora classica a cura della scuola media "Pietro Ardito".
Alle 23 i cantastorie con antiche tradizioni e leggende della Calabria, e alle 24 la manifestazione si conclude con i brani musicali eseguiti dagli studenti del liceo linguistico "Campanella".
Il museo, inserito a pieno titolo nella rete calabrese per l'importanza dei reperti che custodisce e dunque per il loro essenziale valore culturale di segni e testimonianze di millenni di storia della Piana di Sant'Eufemia, si conferma con quest'ulteriore evento un punto di riferimento culturale per tutto il comprensorio.
Il sindaco Gianni Speranza esprime soddisfazione nei confronti della Soprintendenza ai beni archeologici della Calabria e dell'Associazione archeologica lametina, perché il museo cittadino ha aderito all'iniziativa del ministero per i Beni e le attività culturali "Musei in musica", che ha l'obiettivo di promuovere la cultura e avvicinare sempre più i cittadini all'arte ed ai luoghi che la conservano.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb