LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
In scena Jurij Ferrini e il suo "Riccardo III"
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 6372 volte  
 
Lamezia Terme - “La politica non è mai cambiata e la parabola di Riccardo diventa insegnamento per la nostra generazione”. Così parla Jurij Ferrini del suo “Riccardo III” messo in scena in esclusiva per la Calabria al Teatro Politeama.
Continua la Stagione di Prosa nella città di Lamezia Terme, che tra una commedia e il “Teatro del circo” mette in scena una tragedia, che pur non essere tra le opere maggiori di Shakespeare è preferita da diversi attori teatrali proprio per la complessità caratteriale del protagonista.
La scena ricorda una scuola elementare, un luogo dove si aprono gli occhi sul mondo e poi da adulti si torna ad eleggere i potenti che ci governano.
Un protagonista dell’opera seducente, manipolatore, che non teme di autocommiserarsi per raggiungere i suoi scopi, che mente spudoratamente, ostinato a vincere ad ogni costo, ma che non può definirsi banalmente cattivo; ogni lato del suo carattere va colto poiché ne manifesta la complessità. Una tragedia “diversa” dalle solite, con momenti di ilarità che, nello stesso tempo, mettono in luce aspetti critici della realtà, facilmente sostituibile a quella attuale.
Un Riccardo dei tempi nostri, che vuole raggiungere il potere, una rivisitazione dell’opera calzante con la realtà attuale.
La compagnia di Jurij Ferrini ha saputo cogliere l’attenzione dello spettatore rendendo inattesa una rappresentazione che forse molti davano per scontata. Una tragedia che è disperazione, ma che in alcuni passaggi quasi fa dimenticare di essere tale.
«Particolare! - commenta Cristina uscendo dal teatro – diversa da come potevo immaginarla. Mi ha sorpreso, mi ha colpito positivamente».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Antonio Mercuri |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb