LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Video antincendio vince il premio sulla salvaguardia dell'ambiente
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 5446 volte  
 
Lamezia Terme - Agli studenti del liceo Campanella il premio con menzione d'onore della 28esima edizione del premio nazionale di educazione ambientale "Immagine per la Terra".
I ragazzi hanno ricevuto questo importante riconoscimento per la realizzazione di un video sugli incendi in Calabria a cui hanno dato il titolo "In... fumo". Un lavoro che gli studenti hanno realizzato con la collaborazione delle docenti Saveria Sesto e Michela Cimmino e con la supervisione del regista lametino Francesco Pileggi.
Una fattiva collaborazione per la realizzazione del video è stata offerta dal giornalista Rai Andrea Musmeci, esperto in temi ambientali, che ha selezionato le immagini di repertorio sugli incendi in Calabria che fanno parte integrante del filmato. Il video è stato proiettato ieri mattina nel corso della cerimonia di premiazione nell'anfiteatro del Campanella alla presenza degli studenti, dei professori, del vicepreside (il preside era assente per motivi familiari), del regista Pileggi, del giornalista Andrea Musmeci e di altri organi di stampa, del presidente del Parco del Pollino Domenico Pappaterra, dell'onorevole lametina del Pd Doris lo Moro, dell'assessore comunale alle Attività produttive Giusi Crimi. C'erano anche il sindaco di Lappano Romilio Lusi, il paese del Cosentino in cui vive la famiglia Nigro (padre, madre e sorella) del giovane paracadutista tragicamente scomparso il 6 agosto del 2007. Il premio ricevuto dagli studenti e tutto il video sono stati infatti dedicato al giovane parà, medaglia d' oro alla memoria, del caporale maggiore Eugenio Nigro, che il 6 agosto del 2007, mentr'era in licenza, moriva nelle campagne di Lappano mentre contribuiva, con coraggio e abnegazione, ad arginare un incendio che minacciava le abitazioni del paese.
Per il sindaco di Lappano, Romilio Lusi, si tratta di «una ferita profonda nel cuore di ogni lappanese, indelebile per il suo papà, la sua mamma, la sorella». Tutti presenti alla cerimonia e premiati dall'onorevole lametina Doris Lo Moro che ha ricordato l'eroico gesto del giovane parà, ma anche il dolore indelebile della famiglia.
Per la parlamentare occorre sostenere e promuovere azioni dirette a sensibilizzare i giovani al rispetto e alla salvaguardia ambientale. Lodevole, ha poi specificato, il lavoro che si realizza all'interno di scuole come quella del Campanella dove c'è un impegno dei docenti esemplare e altamente educativo. Un grazie la parlamentare lo ha rivolto agli studenti e a tutto il corpo docente.
Per il sindaco di Lappano «c'è stata, ed ancora forse non del tutto debellata, una regia negli innumerevoli incendi che hanno devastato tanti ettari di patrimonio boschivo in Calabria».
Per il presidente del Parco del Pollino, che ha presenziato alla premiazione, «la piaga degli incendi è stata contrastata grazie al lavoro di tantissimi volontari, delle forze dell'ordine e dei forestali. Siamo riusciti», ha sottolineato Pappaterra, «a realizzare un lavoro di gruppo con un team multidisciplinare che tiene sotto osservazione il Parco, che comprende oltre 200 mila ettari di territorio ambientale di pregio e 54 realtà comunali, 24 ore al giorno. Abbiamo realizzato un intervento di prevenzione a 360 gradi ad alto livello di sicurezza», ha spiegato il presidente, «valutato straordinario da tutti, non solo in Calabria, ma a livello nazionale. Ritengo che non è sufficiente», ha anche aggiunto Pappaterra, «il lavoro d'attenzione del territorio, ma serve un impegno educativo stratificato e continuativo. Questo che gli studenti del liceo Campanella hanno realizzato è un valido esempio di educazione ambientale da proporre a tutte le scuole calabresi».
Il video premiato, realizzato dagli studenti del liceo con la supervisione del regista lametino Francesco Pileggi, con l'apporto del giornalista Rai Andrea Musumeci che ha selezionato le immagini di repertorio sugli incendi in Calabria, delle professoresse Saveria Sesto e Michela Cimmino, ha partecipato a questo concorso nazionale di educazione ambientale che ha anche l'alto patrocinio del presidente della Repubblica e promosso ed organizzato da "Green Cross Italia", sodalizio presieduto da Guido Pollice e dal presidente onorario Rita Levi Montalcini premio Nobel per la medicina.
Per le docenti Sesto e Cimmino una grande soddisfazione per un lavoro che ha visto protagonisti gli studenti interpreti e sostenitori di una causa molto sentita alla quale hanno dedicato impegno e passione. Compito della scuola, hanno sottolineato, non è solo quello di insegnare e di educare ma anche di formare delle coscienze e delle teste pensanti con una grande attenzione alle tematiche civili e sociali.
Per il vicepreside Pasquale Ardìa «il Campanella è aperto alle problematiche sociali e al territorio non per fare denuncia ma per avviare percorsi formativi ed educativi come questo sull'ambiente».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Sarah incamicia |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb