LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Coordinamento dell'Udc a Lamezia per ribadire il patto di ferro col Pdl
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 4609 volte  
 
Lamezia Terme - «Il Pdl conferma l'accordo con l'Udc per le amministrative, ma l'intesa deve riguardare tutte e quattro le province dove si vota». A mettere le cose in chiaro è il coordinatore regionale Giuseppe Scopelliti che aggiunge subito: «Sono convinto che il problema non si ponga perché i vertici regionali dell'Udc hanno già stabilito, alla presenza di esponenti nazionali, che il quadro politico regionale sarà ribadito alle prossime amministrative. Ed è su questo progetto che stiamo lavorando da mesi».
Questo il messaggio del governatore rivolto all'Udc che oggi terrà a Lamezia un Coordinamento regionale per una messa a punto della situazione. Nelle dichiarazioni di qualche giorno fa, l'on. Gino Trematerra non aveva espresso alcun dubbio: «Abbiamo un'intesa forte e positiva con il Pdl e la confermeremo. Il terzo polo? Si decide caso per caso. Casini e Cesa per la Calabria hanno dato piena fiducia al Coordinamento regionale. Anche io sono per il terzo polo. Se Api e Fli vogliono aderire al progetto del centrodestra siano i benvenuti».
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il caso-Reggio, dove si agitano almeno due situazioni che potrebbero cambiare le carte in tavola o comunque provocare contraccolpi all'interno dell'Udc. Ci sono trattative in corso tra il gruppo dell'on. Giuseppe Bova, "A testa alta", che ormai si è distaccato dal Pd mettendo in campo una nuova iniziativa, "I democratici in movimento" e il coordinamento provinciale dell'Udc, di cui è leader Pasquale Maria Tripodi, detronizzato qualche giorno fa da capogruppo al Consiglio regionale.
Chiaramente Tripodi, pur avendo votato sia a Lamezia il documento che di fatto sanciva l'intesa con il Pdl sia a Reggio l'atto che sanciva la sua sostituzione di capogruppo con Alfonso Dattolo, continua a lavorare per il terzo polo. Lo ha detto pubblicamente venerdì scorso durante una manifestazione al Centro civico di Pellaro. Tripodi spera di avere da Casini una deroga per poter formare nel Reggino il terzo polo. Nel qual caso, un'intesa con i "Democratici in movimento" potrebbe portare alla candidatura di Giuseppe Bova a sindaco di Reggio (o dello stesso Tripodi) e di Pietro Fuda, che intende ritornare nella scena politica, candidato alla presidenza della Provincia.
I conti però bisogna farli con l'oste, cioé con Casini e Cesa e in Calabria con il Coordinamento regionale. Se come sostiene Trematerra, Casini ha affidato proprio al coordinamento regionale la questione alleanze, lo spazio di agibilità di Tripodi si chiude inevitabilmente. D'altro canto la sua sostituzione da capogruppo, anche se Trematerra sostiene che è stata una scelta autonoma dei consiglieri, deve avere pure un significato.
La verità è che l'Udc non vuole assolutamente rompere il "patto di ferro" con Scopelliti e il Pdl anche perché già in partenza, secondo indiscrezioni molto attendibili, ottiene risultati significativi: due su cinque opzioni. Si parla, infatti, dell'architetto Mario Occhiuto, fratello dell'on. Roberto, candidato a sindaco di Cosenza e della senatrice Dorina Bianchi a sindaco di Crotone; le altre tre opzioni sono del Pdl: Demetrio Arena candidato sindaco a Reggio e Michele Traversa a Catanzaro. Resta il candidato alla presidenza della Provincia di Reggio che verrà deciso entro la prima quindicina di marzo. La scelta dovrà cadere tra quattro-cinque aspiranti, tra cui l'attuale capogruppo al Consiglio regionale Luigi Fedele e il sindaco facente funzioni Giuseppe Raffa.
Insomma le uova del centrodestra sono nel paniere. Tripodi sarà in grado di romperle? Trematerra non ha dubbi: «Saremo con Scopelliti in tutte le quattro province. Alla Regione stiamo facendo bene, siamo impegnati a fare uscire la Calabria del guado». Tripodi per la verità continua a ribadire: «Andrò avanti con il terzo polo in autonomia a Reggio solo se avrò la deroga da Casini e Cesa».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb