LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Le professionalità vanno recuperate
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 4441 volte  
 
Lamezia Terme - «Il Pd lametino l'8 marzo intende manifestare la sua solidarietà alle otto donne professioniste impegnate nel punto nascita di Villa Michelino e che dal primo maggio, altra data simbolica, potrebbero rimanere senza lavoro». Giovanni Puccio, commissario del Partito democratico cittadino, interviene sulle ostetriche e puericultrici per cui sono pronte le lettere di licenziamento.
«Non si tratta purtroppo di un caso isolato né nel comparto della sanità né per quanto attiene le donne, spesso le prime e più esposte al rischio di rimanere fuori dal mercato del lavoro», sottolinea Puccio, «il pesante Piano di rientro sanitario comporta scelte molto dolorose e sulle quali noi più volte abbiamo ribadito perplessità sia nella sostanza delle decisioni che nel metodo adottato dalla giunta di centrodestra. Se da un lato possiamo dire di conoscere genericamente le linee d'intervento sulla sanità pubblica, dall'altro facciamo fatica a comprendere come si prosegua con la politica dell'accreditamento delle strutture private. Di quali ragionamenti siano stati utilizzati, su quali assi prioritari di intervento ci si è mossi, su quali dati obiettivi in relazione alle esigenze della popolazione si siano prese le decisioni, in quale modo s'intenda tenere nella doverosa attenzione le tante professionalità esistenti».
Per l'esponente del Pd «qui sta uno dei punti cruciali di maggiore impatto sociale che il Piano di rientro non affronta, causando un depauperamento di professionalità che incidono fortemente sulla qualità complessiva delle prestazioni sanitarie rese agli utenti. Come si fa, ci chiediamo e lo chiediamo soprattutto al presidente Giuseppe Scopelliti, a non tener conto che decisioni dolorose come la chiusura di interi reparti come quello storico della clinica Villa Michelino significa mandare a casa professionalità riconosciute e che per dieci, venti e anche trent'anni hanno prestato la loro attività in tali strutture rappresentandone spesso il vanto?».
Ancra Puccio: «È possibile accompagnare l'indispensabile riorganizzazione del settore sanitario con una politica più oculata nelle scelte che tenga conto anche di questi fattori. Possibile adottare provvedimenti amministrativi che consentano il recupero di tutte le professionalità che rischiano di perdersi a causa dei tagli imposti al sistema. Il Pd a tutti i livelli», conclude il commissario cittadino, «ha dimostrato il suo senso di responsabilità nell'approccio a queste tematiche che non sono patrimonio di questa o quella di parte politica, ma di tutti i calabresi. Questa è la vera sfida che ci sentiamo di lanciare a Scopelliti ad iniziare dalle otto donne professioniste di Villa Michelino che orgogliosamente rivendicano la giusta attenzione».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb