LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
ROM/ Tropea: nessuna sorpresa. La Destra: avanti tutta
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 4552 volte  
 
Lamezia Terme - «La notizia dei provvedimenti adottati dalla procura non mi ha colta di sorpresa» dichiara Mariolina Tropea che presiede la commissione comunale alle Politiche sociali. «L'emergenza del campo rom», ricorda il consigliere del Pd, «ha trovato la giusta priorità nei lavori della commissione da me presieduta che da luglio scorso ha affrontato la problematica sollecitando la convocazione del consiglio comunale e formulando una proposta di graduale quanto sollecito smantellamento del campo di Scordovillo con l'ausilio di misure sociali e ambientali che però richiedono tempestive decisioni dell'amministrazione. Spero che tali provvedimenti possano finalmente responsabilizzare la città e la politica per definire una volta per tutte un percorso condiviso per superare la problematica dei rom il cui allarme sociale e ambientale oramai è sotto gli occhi di tutti».
Sul caso interviene anche la Destra di Storace guidata in città da Domenico Furgiuele: «Dove non è arrivata la debole azione dell'amministrazione Speranza, interverrà la mano risolutiva dello Stato». Per Furgiuele «il sequestro preventivo d'urgenza del campo rom e conseguente provvedimento di sgombero entro 30 giorni è un'eccezionale iniziativa che salutiamo con immensa gioia e gratitudine. Finalmente qualcuno ascolta le istanze e il malcontento proveniente dalla popolazione, in merito ad una realtà che nel tempo è diventata una vera piaga sociale».
Secondo la Destra «questo provvedimento decreta il fallimento dell'attività svolta negli anni dalle giunte Speranza: finanziamenti periodici per le bonifiche, ristrutturazione del campo, e fondi per progetti sull'integrazione degli stessi rom, si sono rivelati solo spreco di denaro pubblico. Siamo soddisfatti, perché l'iniziativa forse libererà il vicino ospedale cittadino da anni ostaggio della barbarie rom, e porrà fine al clientelismo politico che da anni protegge e finanzia questo "fenomeno". Noi della Destra, fiduciosi e convinti dell'azione della procura, oltre a chiederci come il Comune si porrà verso tale impulso, vorremmo sapere dove verranno spostati i rom, e quali saranno le iniziative da intraprendere nel caso del mancato sgombero oltre il termine stabilito».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb