LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Il referendum unisce il centrosinistra
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 3123 volte  
 
Lamezia Terme - Prove tecniche di unità. Il commissario del Pd cittadino Giovanni Puccio lancia l'appello: «Il centrosinistra che è stato in grado di uscire vittorioso dallo scontro elettorale l'anno scorso deve affrontare il tema del rilancio, riproporsi per una grande sfida positiva di governo». Sel raccoglie le parole di Puccio: «Ribadiamo la volontà che insieme alle altre forze della coalizione si proceda ad un lavoro di approfondimento e di condivisione programmatica, condizione indispensabile per un lavoro comune e un dialogo con tutti gli attori sociali disponibili al cambiamento».
Dopo oltre un anno dalla rielezione di Gianni Speranza il centrosinistra tenta di trovare un dialogo politico, anche se nella giunta ci sono esponenti di Pd e Sel. Puccio chiama e Sel risponde: soltanto una dichiarazione d'intenti stante il clima elettorale che in qualche modo si riverbera sulla città pur non dovendo votare i lametini, o si tratta del segnale di una crisi nella coalizione di governo, visto che da tempo il consiglio non si riunisce?
La risposta arriverà quando in aula arriverà la Finanziaria comunale con i rincari dell'addizionale Irpef, tassa sui rifiuti e acqua.
Puccio nel suo appello sottolinea che presto ci sarà la conferenza programmatica del Pd che poi darà vita al congresso cittadino per l'elezione del nuovo vertice, dopo quello azzerato molti mesi fa dalla decisione del commissario calabrese Adriano Musi di mandare Puccio a mettere ordine in un partito litigioso e diviso. «Lavoriamo su un'area», dice Puccio, «in grado di attrarre un'attenzione e una qualità politica diversa da quella che hanno espresso i governi nazionali e regionali negli ultimi anni. Il problema», per il commissario, «non è solo quello di qualche sottosegretario che aiuti Lamezia e la Calabria, ma la qualità del governo e della spesa regionale e nazionale», accennando così alle nomine nel governo di Tonino Gentile e Aurelio Misiti, ed a quella promessa a Pino Galati.
Un'occasione che potrebbe unire il centrosinistra, una volta tanto, è quella dei referendum di giugno. Nell'assemblea cittadina di Sinistra ecologia e libertà gli intervenuti hanno sostenuto «la necessità di una mobilitazione a sostegno del "sì" ai referendum abrogativi delle leggi sul nucleare e di quelle sulla privatizzazione dell'acqua e sul legittimo impedimento». Nel partito del sindaco è stato detto: «Va battuto il tentativo del governo di svuotare la scadenza referendaria con una legge beffa sul nucleare, che finge di sospendere la costruzione di centrali ma in realtà ne rinvia solo l'inizio ad un periodo meno segnato dall'allarme dell'opinione pubblica per la fresca tragedia del Giappone». E poi: «I referendum rappresentano un immediato terreno di confronto e d'iniziativa comune».
Durante la riunione di Sel c'è stata anche la staffetta tra Giandomenico Crapis e Rosario Piccioni alla guida del partito,. Quest'ultimo è impegnato nella giunta Speranza, prende le redini del partito Crapis, consigliere comunale. La decisione è stata presa col consenso unanime dell'assemblea.
Crapis ha detto di «intendere questo incarico per un tempo non lungo, quello necessario a fare emergere un nuovo gruppo dirigente giovane e capace di iniziativa politica, cosa auspicabile per la presenza di molti giovani nel nuovo coordinamento». Ha aggiunto di «pensare ad un partito con una sua autonomia, che si sappia muovere naturalmente sul piano del rapporto proficuo con l'amministrazione cittadina, ma senza schiacciarsi su di essa. Un partito», ha sottolineato il nuovo coordinatore cittadino di Sel, «che si faccia carico soprattutto della necessità di raccordo con le altre forze del centrosinistra cittadino per rilanciare un'analisi e un'iniziativa politica comune».
Intanto è stato annunciato per la campagna referendaria l'arrivo venerdì 27 di Carlo Leoni, ex vicepresidente del Senato e responsabile nazionale del settore giustizia nel partito di Nichi Vendola.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Vinicio Leonetti |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb