LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
"Maggio dei libri" in biblioteca Una vivace settimana culturale
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 3381 volte  
 
Lamezia Terme - La biblioteca comunale aderisce alla campagna nazionale di promozione della lettura "Il Maggio dei libri", che il Centro per il libro e la lettura (Cepell) ha lanciato quest'anno con il patrocinio del ministero per i Beni e le attività culturali.
La campagna vuole favorire e stimolare l'abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale. Tutte le iniziative in programma hanno l'obiettivo di sottolineare il valore sociale del libro, di portarlo tra la gente per distribuirlo, per farlo conoscere, per esaltarne tutte le potenzialità, perché venga identificato nell'immaginario collettivo come un autentico compagno di vita.
Mercoledì verrà presentato il libro "Il silenzio che racconta la vita e il rosmarino" di Maria Antonietta D'Onofrio: conversano con l'autrice Elena Cerra e Isabella Calidonna. Giovedì è il turno di "Ritratti e atmosfere nei sentieri della psicoterapia" di Lia Pallone: conversano con l'autrice Silvana La Scala e Luisa Chiriaco.
Lunedì 23 ci sarà l'iniziativa Bookcrossing (libero scambio di libri), "Se mi vuoi bene regalami un libro, anche usato"; il giorno dopo la manifestazione si conclude con "Forse Icaro" di Antonio Ammendola: introduce Gigi Puccio, musiche di Pierluigi Ammirata.
Tutti gli eventi inizieranno alle 17 in biblioteca.
«L'adesione della biblioteca alla campagna nazionale di promozione della lettura», ha spiegato il sindaco, «s'inquadra nel lavoro fortemente voluto dalla nostra amministrazione in questi anni che ha portato al recupero e alla riconsegna all'intera città di una dimora prestigiosa come Palazzo Nicotera, al trasferimento in quella sede della biblioteca e della Casa del libro antico facendone un gioiello della città, rilanciando nei mesi scorsi il sistema bibliotecario territoriale del Lametino che era stato abbandonato da grandissimo tempo e dando vita al primo festival del libro sulle mafie "Trame" che prenderà il via il prossimo 22 giugno. Investire in cultura e sui nostri giovani è l'impegno che abbiamo preso e che stiamo mantenendo».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb