LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Assegnati i premi alle scuole per la "Festa della lettura"
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 2969 volte  
 
Lamezia Terme - Bilancio più che positivo per la prima edizione della Festa della lettura che ha concluso il progetto "Invito alla lettura: un editore, un autore, un libro per una scuola". L'iniziativa è stata lanciata durante la Fiera del libro calabrese ideata dal direttore dell'Istituto teologico calabro Natale Colafati in collaborazione con l'associazione "Sinergie culturali".
La festa s'è tenuta nella sala convegni del Centro pastorale alla presenza di centinaia di alunni e docenti arrivati da tutta la regione. Durante la manifestazione sono stati premiati i migliori lavori prodotti dalle scuole e dai singoli allievi che hanno partecipato al progetto.
Il primo premio è andato al secondo circolo didattico di Castiglione Cosentino per "Il cammino di Dante", un elaborato che la commissione giudicatrice ha definito «molto complesso, corredato di immagini riguardanti il mondo di Dante Alighieri e con un'attenzione minuziosa per i testi». A premiare la scuola il sindaco Gianni Speranza e la rappresentante dell'Ufficio scolastico regionale Mirella Pacifico.
Secondo premio assegnato al circolo didattico Santo Stefano di Rende per l'elaborato "L'inferno a colori" caratterizzato da un'accurata sequenza di fumetti.
Terzo premio ex aequo al terzo circolo di Arcavacata di Rende per "La pulce", anche questo un lavoro articolato e ricco di testi ed immagini. Sempre al terzo gradino del podio il secondo circolo di Castiglione Cosentino (con "L'orto sognatore" «per il quale sono stati utilizzati materiali diversi, al fine di esprimere il bisogno d'amore che è insito in ogni creatura».
A consegnare la targa ricordo l'assessore provinciale alle Attività produttive Roberto Costanzo. «Data la ricchezza e la bellezza contenutistica degli elaborati che hanno partecipato al progetto», ha poi spiegato Colafati, «la commissione giudicatrice ha deciso di istituire altri tre riconoscimenti, ovvero due premi speciali ed una menzione».
A conquistare la menzione il secondo circolo di Rende con "Il naso d'oro", lavoro semplice ed originale. I due premi speciali sono andati ex aequo all'istituto lametino "Don Lorenzo Milani" e all'istituto "Gianni Rodari" di Belvedere Marittimo per "Il sapore amaro delle arance", lavoro che ha trattato la complessa tematica dell'immigrazione. Le targhe ricordo sono state consegnate dai componenti dell'associazione "Sinergie culturali" che hanno fatto parte della giuria.
Il sindaco Gianni Speranza ed il suo vice Francesco Cicione hanno plaudito alla bella e riuscita iniziativa che ha dato l'opportunità di esprimersi, di produrre elaborati di vario genere a tutte le scuole calabresi. «In questi giorni, in città ci sono tante iniziative in corso che stanno promuovendo la lettura e l'importanza dei libri. Come amministrazione municipale», ha affermato il primo cittadino, «faremo di tutto per sostenere la prossima edizione della Fiera del libro edito in Calabria che fa della nostra città il centro della cultura regionale».
Soddisfatto anche Colafati che ha ringraziato tutte le scuole che hanno partecipato al progetto, annunciando una prossima edizione della manifestazione inserita nella quarta edizione della Fiera. Un sentito ringraziamento è andato anche a chi «dal primo momento ha creduto nell'iniziativa fieristica e a chi l'ha sostenuta concretamente come il Comune lametino. Il numero degli editori che cresce di anno in anno e quello già consistente delle scuole che hanno partecipato al progetto "Invito alla lettura", ha sottolineato Colafati che ogni anno organizza la Fiera del libro, «ci ripagano di ogni difficoltà incontrata e ci incoraggiano a proseguire il cammino».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb