LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Bevilacqua candidato alla segreteria cittadina
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 2741 volte  
 
Lamezia Terme - Anche Gianpaolo Bevilacqua venerdì primo luglio volerà a Roma dov'è prevista la riunione del consiglio nazionale del Popolo della libertà. Non solo dovrebbe essere ufficializzata la nomina a segretario nazionale di Angelino Alfano, ma si dovrebbe discutere anche di geografia del partito in tutto il paese.
A Bevilacqua infatti è stato proposto di fare il segretario cittadino del Pdl. «Sono sempre in squadra», ha detto il capogruppo in consiglio provinciale alla Gazzetta del Sud, «questo è un incarico prestigioso che accetterei. E lo farei con piacere».
Gianpaolo Bevilacqua, ex consigliere comunale con Forza Italia e da diverse legislature eletto a Palazzo di Vetro, sostituirebbe Luigi Muraca che subito dopo essere stato nominato alla presidenza del consorzio Asi dal governatore Giuseppe Scopelliti, aveva lasciato l'incarico di partito riscontrando quell'incompatibilità che non tutti riconoscono.
È seguita una triste vicenda di lotte nel Pdl lametino conclusa con l'uscita di alcune teste di serie come Pasqualino Scaramuzzino, Francesco Chirillo, e i De Biase, Salvatore e Francesco. Approdati nell'Udc. Intanto nel Pdl sono arrivati i consiglieri comunali Franco Mastroianni (passato anche da Pri e Udc) e Armando Chirumbolo, ex segretario cittadino dell'Edera. Intanto il commissario Maurizio Vento sta tentando di tirare su un partito che in città conta quasi 10 mila voti. Una situazione intricata che il nuovo segretario dovrà dipanare.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Vinicio Leonetti |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb