LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Lunedì sera una manifestazione contro la criminalità organizzata
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 2144 volte  
 
Lamezia Terme - Una manifestazione alle 20 di lunedì davanti al Tribunale, un documento di denuncia e di proposta, un manifesto, un comitato permanente e iniziative in rete per far crescere la coscienza civile dei cittadini. Queste le proposte scaturite dalla riunione nella sede cittadina del Pd alla quale hanno preso parte le forze politiche, le istituzioni, i sindacati, il mondo del volontariato, dell'associazionismo e dell'imprenditoria per dare una risposta concreta dopo i gravi fatti criminali dei giorni scorsi.
Così il commissario del Pd Giovanni Puccio: «Queste iniziative con il contributo di tutti sono necessarie per costruire un tessuto democratico ed uscire dal silenzio, impedendo che diventi omertà. Dobbiamo dare un segno di continuità, perciò offriamo una sala della nostra sede al futuro comitato permanente per ragionare insieme e fornire una risposta immediata all'azione della criminalità». Anche Enzo Caroleo di "Libera" ritiene necessario «dare un segnale immediato per far sì che il silenzio non diventi assordante». Per Caroleo «è giusto scegliere un luogo simbolo come il Tribunale per non far sentire soli la magistratura e le forze dell'ordine». Chiara Macrì, responsabile della scuola di politica regionale del Pd, chiede che «la politica dia spazio e voce alla gente». Il capogruppo in consiglio comunale del Pdl, Raffaele Mazzei : «Lunedì proporremo a tutte le forze politiche un ordine del giorno per un consiglio comunale aperto in Piazza della Repubblica per dare sostegno al procuratore Salvatore Vitello, valore aggiunto da tutelare». Francesco Grandinetti, consigliere comunale Fli, mette a disposizione la televisione per dare visibilità alla manifestazione di lunedì. Le telecamere saranno alle 10.30 davanti alla sede cittadina del Pd. Dice Grandinetti: «Dobbiamo essere attori in questa vicenda, evitando le sfilate. Darò gratuitamente degli spazi al comitato permanente per interloquire con la gente. Propongo comunque che la sede del comitato sia itinerante».
Il segretario provinciale della Cgil Giuseppe Valentino fa una proposta: «Facciamo la manifestazione il 19 luglio, giorno in cui ricorre la strage di Via D'Amelio ed esponiamo un drappo in segno di protesta contro la mafia come abbiamo fatto a "Trame"». Franco Amendola plaude a tutte le iniziative e ricorda come «la presenza di tutti i partiti sia positiva, perché in questa situazione non si può stare tranquilli». Secondo il segretario dell'Udc, Giancarlo Nicotera, «a parlare devono essere i giovani in quanto al male che fanno i criminali bisogna rispondere con la speranza». Conclude la parlamentare del Pd Doris Lo Moro: «Serve coraggio, dobbiamo misurarci con un serio problema. Abbiamo dei doveri come città».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb