LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Tutte le forze sane contro la criminalità organizzata
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 2243 volte  
 
Lamezia Terme - Il sindaco Gianni Speranza e la giunta comunale saranno presenti lunedì sera alla manifestazione davanti al tribunale per testimoniare il sostegno del Comune alla Procura e alle forze di polizia impegnate nel contrasto alla criminalità organizzata e a dare più sicurezza alla città. «Il Comune di Lamezia - afferma in una nota - continuerà a stare vicino alla magistratura così come ha fatto in questi anni attraverso tutte le iniziative politiche e culturali. Sarà anche un modo per chiedere allo Stato di non lasciare sola Lamezia di fronte alla terribile escalation criminale e di supportare l'azione delle forze dell'ordine con maggiori strumenti e mezzi».Il sindaco invita tutti a partecipare in maniera seria e responsabile.
Il comitato "Sviluppo e legalità" è convinto che «Lamezia Terme vuole reagire con forza ed ognuno deve fare la propria parte; si richiede una determinata ed incisiva azione non soltanto ai soggetti istituzionalmente preposti al contrasto della criminalità ma anche alle forze politiche e sociali, imprenditoriali, Chiesa, mondo delle professioni, associazionismo e volontariato, perché in modo netto, insieme, sappiano farsi promotori di una cultura che generi anticorpi necessari per sconfiggere ogni forma di violenza e di soprusi».
Il consigliere comunale del Pdl Chirumbolo colglie fra l'altro «con amarezza lo sbigottimento e la rassegnazione di molti cittadini lametini di fronte ad episodi di questo genere, che sembrerebbero vanificare lo sforzo compiuto da ognuno per la sua parte, nella direzione di quella evoluzione sociale e culturale ed economica verso la quale la stragrande maggioranza della comunità lametina è naturalmente protesa».
Confesercenti e Confcommercio aderiscono pienamente al sit in di lunedì 11 luglio che si terrà in piazza della Repubblica davanti al Tribunale. Le associazioni degli imprenditori esprimono forte preoccupazione per l'intensificarsi degli atti criminosi ed intimidatori che stanno funestando la città. Invitano tutti i commercianti della città in tale occasione, come segno tangibile di partecipazione a chiudere le proprie attività alle 19,30, mezz'ora prima della abituale chiusura.
Le associazioni - spiegano - pur comprendendo le difficoltà che le attività commerciali attraversano in questo particolare momento di crisi, per cui ogni opportunità deve essere colta, chiedono di non venir meno ai principi di solidarietà e di partecipazione nella direzione della sicurezza di tutti.
Lunedì mattina a cura delle associazioni sarà distribuito un volantino di invito alla partecipazione nelle modalità indicate».
Per Italia dei Valori «a nessuno sfugge quanto sia importante la partecipazione di tutti i cittadini, le forze politiche, le associazioni l'amministrazione comunale, le rappresentanze istituzionali al fine di trasmettere anche visivamente la compattezza di tutte le forze sane della città e dei cittadini onesti per isolare le forze criminali e delinquenziali».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb