LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Sacal, Speziali presidente per la terza volta
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 2176 volte  
 
Lamezia Terme - «La logica di occupazione degli enti da parte del centrodestra che governa la regione fa emergere una concezione proprietaria della cosa pubblica che invece dovrebbe essere ispirata al bene comune ed alla concertazione tra le diverse realtà istituzionali che operano sul territorio». Lo sostiene Gianni Speranza che ieri non ha voluto partecipare alla riunione d'insediamento del nuovo consiglio d'amministrazione della Sacal, la società che gestisce l'aeroporto lametino.
Il sindaco lo ha comunicato in una lettera indirizzata al presidente di Sacal, il senatore Vincenzo Speziali, in cui si ricordava di avere ripetutamente chiesto anche nelle ultime settimane una preventiva concertazione tra i diversi enti pubblici soci della Sacal, con l'obiettivo di concordare una comune strategia di governance di un'infrastruttura così importante per la vita dell'intera regione, della quale il Comune lametino è socio di maggioranza relativa. Concertazione che purtroppo non c'è mai stata.
Inoltre riguardo alla riconferma del senatore Speziali, il sindaco ribadisce «l'inopportunità politica che un parlamentare rivesta anche un ruolo di gestione così delicato, e la sostanziale incompatibilità e per l'evidente conflitto d'interesse».
Ma Speranza non chiude le porte: «Ci auguriamo», dice, «che sulle scelte strategiche a partire dalla realizzazione della nuova aerostazione prevista nel patto per lo sviluppo, al collegamento aeroporto-ferrovia e alla dotazione di ulteriori servizi dell'intera area aeroportuale, si realizzi un confronto di merito positivo tra il Comune e la Sacal sulla base degli indirizzi programmatici e degli strumenti di governo del territorio vigenti».
Pronta la replica di Speziali, per la terza volta presidente di Sacal (vicepresidente confermato Gianpaolo Bevilacqua): «Stiamo facendo tantissime cose all'aeroporto e fanno ancora polemica». Il presidente ricorda un recente incontro con i vertici dell'Aiscat, l'Associazione italia delle società concessionarie delle autostrade, e col sottosegretario ai Lavori pubblici Aurelio Misiti per concordare i progetti della nuova aerostazione, dell'alvergo e centro congressi nello scalo, così come della torre panoramica per uffici e ristornte e del raccordo ferroviario con Lamezia Centrale. «Ho incontrato anche Vito Riggio, presidente dell'Enac, che conosco da oltre vent'anni e mi ha detto che è pronto a sottoscrivere tutte le autorizzazioni necessarie per far partire queste opere».
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Vinicio Leonetti |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb