LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Controlli sul litorale dei carabinieri per garantire a tutti una "estate sicura"
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 2046 volte  
 
Lamezia Terme - È scattata l'operazione "Estate sicura" dei carabinieri. Il comando della Compagnia lametina ha infatti programmato una serie d'attività di controllo del territorio nel contesto di quella filosofia che ha contraddistinto lo scorso anno l'attività dell'Arma a ridosso dell'estate: reprimere per prevenire.
Nel contesto di questa filosofia operativa i carabinieri della Compagnia comandata dal capitano Stefano Bove dalla fine dello scorso giugno stanno controllando l'intero territorio lametino anche con l'ausilio di motopattuglie che percorrono in lungo e in largo il lungomare lametino e la pineta, dove in molti nel pomeriggio fanno del footing correndo fra i viali.
Un'azione di prevenzione che caratterizzerà nei mesi estivi l'attività dell'Arma con il chiaro obiettivo di fermare ogni forma d'illegalità che da tempo si sta registrando in città soprattutto sul comportamento e atteggiamento che alcuni giovani adottano nella vita quotidiana anche guidando le moto senza casco.
Un fenomeno diffuso secondo gli inquirenti, che i carabinieri hanno deciso di contrastare in ogni forma. L'attività di controllo inoltre si concentra nel contrasto dei reati contro il patrimonio, contro ogni forma di violenza, illegalità diffusa, ma soprattutto anche per prevenire le cosiddette stragi del sabato sera.
Una condotta operativa quella predisposta dal comando Compagnia che si è fatta più intensa negli ultimi giorni, soprattutto nelle notti a cavallo tra venerdì e sabato scorsi. Una vasta azione di prevenzione che ha visto impegnate diverse pattuglie con l'impiego di diversi militari.
La zona maggiormente controllata è stata quella della costa tirrenica a cavallo tra i comuni di Lamezia e Nocera Terinese. Dov'è concentrata la maggior parte di locali notturni. Durante le operazioni di prevenzione messe in campo dal comando Compagnia numerose sono state le aree poste sotto controllo. Ed in modo particolare i punti strategici del litorale tirrenico affollato in questi giorni di vacanza da numerosi turisti e frequentato da molte persone provenienti dai comuni del comprensorio lametino che si riversano sulla costa per partecipare alla movida.
Nell'ultima settimana, le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza sono state 22, di cui 10 nel solo fine settimana. Ma oltre a tenere sotto controllo il traffico veicolare i militari dell'Arma hanno tenuto sotto osservazione numerosi locali notturni. Durante le azioni di accertamento i carabinieri hanno verificato se i gestori rispettavano le norme previste dal decreto sulla sicurezza stradale varato nel 2007 e con il quale vengono indicate alcune regole di comportamento per quanto riguarda l'attività di vendita e di somministrazione di bevande alcoliche, che devono essere interrotte dopo le 2 della notte, ed assicurarsi che all'uscita del locale sia possibile effettuare, in maniera volontaria da parte dei clienti, un alcool-test. Nel contesto delle operazioni di controllo i militari dell'Arma hanno sequestrato anche 12 grammi di droga.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Giuseppe Natrella |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb