LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Tensione tra abusivi "per necessità" ormai incontrollabile
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 3118 volte  
 
Lamezia Terme - Riunito il direttivo cittadino della Fiamma Tricolore per discutere sulla programmazione delle attività che il Movimento andrà ad intraprendere nell'imminenza «per dare soluzioni alle problematiche inerenti il territorio dell' intera piana e di tutto il comprensorio». All'incontro ed al dibattito che ne è scaturito, che si è svolto alla presenza del segretario Francesco Bonacci, del referente politico Moschella, del segretario provinciale Natale Giaimo, del coordinatore regionale Umberto Maggi, e cui hanno attivamente partecipato una decina di militanti di Lamezia, non sono mancate le argomentazioni e gli spunti per disegnare le più impellenti tematiche, che ormai da lustri affliggono l'intero territorio.
Si è parlato di abbattimenti e "auto-demolizioni" di case e appartamenti risultati a suo tempo "abusivi". «Certo - si legge fra l'altro in una nota della Fiamma - non si può difendere chi ha fatto dell'abusivismo un mezzo per arricchirsi o per frodare lo Stato ed i suoi cittadini, ma la vicenda lametina ha risvolti ben più ampi e contorti. Qui la tensione tra gli abusivi "per necessità" è ormai incontrollabile. E noi ci domandiamo: possibile che le 400 demolizioni previste, che interessano il 5% della popolazione locale, siano messe tutte alla stessa stregua, sullo stesso piano?»
Altro tema affrontato è stato quello scottante della sanità. L'incontro è terminato sulla proposta di aggiornamento ad una riunione, allargata a tutti i dirigenti e militanti del Lametino (Gizzeria, Nocera, Feroleto, Motta Santa Lucia, San Pietro a Maida) ed aperta alla partecipazione dei tanti esponenti dell'area non direttamente impegnati nel Movimento.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: gazzettadelsud.it |Archivio Notizie dalla Città
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb