LameziaWeb
   
 
 
 
 Login
Richiedi la tua e-mail personale!
tuonome@lameziaweb.biz
 
Due progetti sulla prevenzione scelti dal ministero della Salute
  Stampa Invia ad un amico Commenta nel Forum Articolo Letto 1929 volte  
 
Lamezia Terme - Due proposte di progetto, elaborate da due diverse strutture dell'Azienda provinciale di Catanzaro per l'attuazione del programma disposto dal Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie per il 2011, hanno ricevuto dal Ministero della Salute il riconoscimento di congruitā.
Uno dei progetti č stato presentato dal Centro regionale di Neurogenetica, diretto dalla dottoressa lametina Amalia Cecilia Bruni, responsabile del centro di accoglienza Alzheimer di Lamezia che ha proposto la "Sperimentazione di percorsi assistenziali integrati per la prevenzione delle complicanze della malattia di alzheimer sulla base del modello ampliato del chronic care model nell' Asp di Catanzaro"; l'altro progetto č stato proposto dal Centro Medicina della Migrazioni, diretto dal dottor Lorenzo Surace, che opera all'ospedale di Lamezia e che ha puntato sulla "Prevenzione delle malattie infettive nei centri di accoglienza per l'emergenza flussi migratori Nord Africa", un tema riconosciuto prioritario dal Comitato scientifico che ha chiesto inoltre di armonizzare la proposta con analoghe proposte presentate da altri Enti per dare vita a un unico progetto esecutivo. Peraltro il dottor Surace non č nuovo a queste iniziative , ma da sempre rivolge azioni qualitative dirette proprio alla prevenzione
Su un totale di 508 proposte , solo 148 sono state giudicate congrue, tra cui quelle dei professionisti lametini. Per 57 di esse il Comitato scientifico ha richiesto una rimodulazione del piano finanziario. In ambito regionale, su 90 proposte di progetto elaborate dai vari Enti coinvolti e presentate al Ccm dalla Regione Calabria, 6 sono state riconosciute congruenti. Tra queste le due dell'Asp di Catanzaro per le quali non č stata richiesta alcuna rimodulazione. Esaurita questa fase preliminare, bisogna attendere la valutazione definitiva dei progetti esecutivi, che i referenti scientifici delle lettere d'intenti giudicate congrue dovranno trasmettere al Ccm entro il prossimo 30 settembre. I progetti esecutivi approvati definitivamente a conclusione di questa fase riceveranno il finanziamento previsto.
ĢIl risultato ottenuto - ha affermato - con particolare soddisfazione il Commissario straordinario dell' Asp provinciale Gerardo Mancuso - riconosce l'impegno, la competenza professionale e le capacitā progettuali presenti nella nostra Azienda, dove le due unitā operative offrono servizi di assistenza e prevenzione, che assumono sempre pių rilevanza nell'attuale contesto sociale, dove la diffusione globale della malattia di Alzheimer č destinata a crescere con l'aumento dell'etā media della popolazione e il rischio di contagio e diffusione di alcune malattie infettive puō aumentare per i continui flussi migratori verso il nostro Paeseģ.
 
Allegati: Nessun allegato presente
 
Autore: Gazzettadelsud.it | Sarah incamicia |Archivio Notizie dalla Cittā
 
 
© 2001 www.lameziaweb.biz |Terms of use |Privacy Policy |Scrivi alla Redazione |Segnala un errore |Studio Grafico Fradaweb